Shaping fair cities

Torna il WeWorld Festival sulla condizione delle donne in Italia e nel mondo

Il WeWorld festival torna dal 21 al 23 maggio, dopo più di un anno di pandemia, online e in presenza, in totale sicurezza, a BASE Milano

Torna l'evento annuale di WeWorld-GVC, partner del progetto Shaping Fair Cities, sulla condizione delle donne in Italia e nel mondo. Il Festival, quest’anno all’11esima edizione, si svolgerà in una doppia veste, sia in presenza, presso lo spazio BASE di Milano, sia online sulla pagina Facebook di WeWorld.

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO sul sito di WeWorld

XI edizione: dal 21 al 23 maggio, tre giorni di talk e performance sulla condizione delle donne in Italia e nel mondo, presso il BASE di Milano, Via Bergognone 32, e online in streaming sulla pagina Facebook di WeWorld.
Tema speciale di quest’anno saranno gli stereotipi, di genere, ma non solo.

Tre giorni di talk, dibattiti, performance e mostre, tutti ad accesso libero e gratuito, per continuare a parlare di empowerment, di diritti e della condizione femminile: un argomento tanto più importante nell’Italia di oggi, che ha visto le donne prime vittime economiche e sociali della pandemia. Tema centrale di questa edizione saranno gli stereotipi, di genere ma non solo, antichi e nuovi, che costituiscono ancora il fondamento della mancata inclusione di molte donne nella vita sociale, politica, economica e culturale del nostro Paese. Dagli stereotipi di genere a quelli legati all’aspetto fisico e al bodyshaming, dagli stereotipi su donne e maternità fino alla violenza di genere.

Protagonistə di questa edizione del Festival: la star del fumetto Fumettibrutti (Josephine Yole Signorelli), la disability right advocate Sofia Righetti, le giornaliste Jennifer GuerraFloriana Bulfon, Cristina Sivieri Tagliabue e Emanuela Zuccalà, le photo editor Manila Camarini e Renata Ferri, le fotografe Francesca Volpi e Arianna Arcara, le scrittrici Antonella Lattanzi, Elvira SerraViola Di Grado, lo scrittore Gianluca Nativo, l’autrice Marina Di Guardo, l’imprenditrice digitale e attivista Veronica @spora Benini, l’attrice Vittoria Schisano e l’attore Alberto Malanchino, la campionessa olimpica Elisa di Francisca, la sportiva Sara Ventura, l’attivista Carlotta Vagnoli, le scrittrici e curatrici del progetto “Musa e Getta” Arianna Ninchi e Silvia Siravo, le giornaliste e autrici Daniela Simonetti e Tiziana Ferrario, le blogger di “Mammadimerda” Sara Malnerich e Francesca Fiore, l’antropologa Benedetta Barzini, la psicologa Elena Giulia Montorsi e la filosofa Maura Gancitano di Tlon.  

Non mancheranno performance e spettacoli dal vivo: la performance live dei The Pozzolis Family, ovvero Gianmarco Pozzoli e Alice Mangione, una delle famiglie più famose del web, l’ascolto guidato del musicista David Blank, il monologo Favole con l’* dell’attore Massimiliano Loizzi, e a chiudere il Festival una conversazione con l’attrice Valeria Solarino

La fotografia è protagonista anche in questa edizione con tre produzioni inedite di WeWorld: “Il Tempo Sospeso”, progetto multimediale realizzato con la fotografa internazionale Francesca Volpi, che sarà esposto al BASE durante i giorni del Festival con uno scenografico allestimento, grazie al contributo di Canon. Attraverso testimonianze e fotografie, Francesca Volpi, che ha visitato i campi dove opera WeWorld nella Valle della Bekaa e ad Akkar in Libano, accende i riflettori sulla vita delle rifugiate siriane a 10 anni dall’inizio del conflitto in Siria; “Io dagli Altri” con la fotografa Arianna Arcara - un progetto di ritratti, intimo e commovente per raccontare gli stereotipi delle adolescenti nelle periferie dove interviene WeWorld -  che verrà presentato domenica in anteprima e il reportage fotografico di Vincenzo Montefinese presso la comunità Sikh nell’Agro Pontino per la ricerca condotta per WeWorld sullo sfruttamento lavorativo di donne migranti nella filiera agroalimentare, che verrà presentato venerdì. 

Spazio anche alle aziende con Oltre al profitto c’è di più, il Workshop per conciliare l’economia con l’etica. Organizzato da WeWorld in collaborazione con Newton Spa. 

Con la consapevolezza che l'emergenza non sia ancora finita, il festival si svolgerà in totale sicurezza a BASE Milano, dove gli spazi ampi, alcuni anche all’aperto, saranno riempiti solo per un terzo della capienza originaria e previa prenotazione su Eventbrite, garantendo così il distanziamento sociale per tutta la programmazione. Tutte le normative anti-Covid vigenti - incluso l'utilizzo obbligatorio di mascherine, disinfettanti e misurazione della temperatura all'ingresso - saranno osservate durante tutto il festival. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/19 17:27:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-20T13:32:03+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina