Homepage

Cerca nel sito

Progetto Adri.SmArtFish

Logo PrizeFishProgetto PrizeFish

Imprenditori e organizzazioni di produttori italiani e croati saranno guidati per accrescere la propria competitività sui mercati UE e internazionali, tramite una cooperazione migliorata con enti di ricerca e istituzioni pubbliche. Leggi tutto...

Prizefish, progetto europeo di ricerca italo-croato, prosegue dritto la sua rotta verso l’eco-innovazione della filiera ittica grazie a prodotti sostenibili della pesca

A poco più di un anno di distanza dal suo avvio e nonostante l’emergenza globale Covid-19, Prizefish si fa largo nel Mare Adriatico per sviluppare il pilastro della Blue Innovation Gli obiettivi del progetto europeo di cooperazione transfrontaliera mirano allo sviluppo e alla guida di prodotti della pesca eco-certificati e sostenibili a livello ambientale – Blue Innovation – e non solo. Il progetto punta anche a una maggior sostenibilità economica e sociale delle produzioni ittiche nel Mar Adriatico attraverso una integrazione dell’intera filiera per mezzo di tecnologie di pesca che garantiscano prodotti eco-certificati e più competitività alla pesca. Il progetto coinvolge gli enti dei territori locali, enti di ricerca e istituzioni pubbliche, le organizzazioni di produttori della Pesca, italiane e croate, le comunità costiere, con azioni volte all’aumento della produttività e del valore aggiunto dei prodotti della pesca con lo scopo di migliorare la loro competitività nell’ambito dei mercati ittici sia a livello europeo che internazionale. L’obiettivo di Prizefish è tutto nel contenuto nel suo slogan «Pescare consapevolmente! Creare più valore! Rispettando il mare Adriatico!». Il progetto, appartenente al programma Interreg Italia-Croazia, è finanziato dalla Commissione europea grazie al Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per 2.65 mln euro e il budget per la regione Emilia-Romagna è di euro 123.060,00. Il progetto ha riunito 14 Partner appartenenti a settori più vari – enti di ricerca, amministrazioni regionali e associazioni di produttori diretti da ricercatori del dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali (BiGeA) dell'Università di Bologna. La Regione Emilia-Romagna, tra i partner italiani, è presente con l’organizzazione di attività di diffusione di obiettivi e risultati del progetto che, nei prossimi mesi, vedrà gli operatori della pesca coinvolti in riunioni e webinar per trovare nuovi metodi di valorizzazione dei prodotti in questa particolare situazione sanitaria che ha avuto un forte impatto sul settore ittico. I partner, nell’ultima riunione del comitato di progetto dello scorso maggio, hanno confermato la volontà di portare avanti questa sfida con spirito di condivisione e collaborazione, seguendo una rinnovata modalità congiunta e strategica, anche in questo peculiare periodo che ha coinvolto tutti e chiedendo alla Commissione europea uno slittamento della chiusura del progetto legato al ritardo accumulato in questi mesi di lockdown. In attesa dei prossimi eventi che si svolgeranno anche in modalità digitale, si potranno seguire i progressi del progetto Prizefish sui canali social: https://www.facebook.com/prizefish/ https://www.linkedin.com/company/prizefish/ https://www.instagram.com/_prizefish_/ https://twitter.com/_Prizefish_

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/18 12:09:00 GMT+2 ultima modifica 2019-06-17T18:49:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina