Progetto europeo LIFE-RII

Convegno di presentazione del progetto Life RainBO

Al via ufficiale il nuovo progetto dedicato all'adattamento ai cambiamenti climatici e ai piccoli corsi d'acqua collinari di Bologna

Il 15 dicembre 2016 presso la sala eventi del MamBO in Via Don Minzoni a Bologna, si è svolto dalle 9 alle 13 il convegno/workshop di inizio del progetto Life RainBO, in cui sono stati presentati gli obiettivi e i contenuti del progetto e si sono raccolte le prime richieste dei portatori di interesse.

Considerata la rilevanza dei fenomeni climatici estremi negli ultimi anni, il progetto RainBo si propone di migliorare le conoscenze, i metodi e gli strumenti per la comprensione e la previsione del potenziale impatto di piogge intense, soprattutto per quanto riguarda la risposta idrologica di piccoli bacini in aree peri-urbane.

Sul medio periodo l’obiettivo è quello di costruire un possibile sistema di risposta alle emergenze causate da eventi meteorologici improvvisi e distruttivi.

Il capofila del progetto è Lepida SpA, Arpae Emilia-Romagna è partner tecnico-scientifico e gli altri partner sono il Comune di Bologna, MEEO (Meteorological Environmental Earth Observation) e NIER Ingegneria.

 

Cos’è il progetto RainBO

Il progetto RainBO propone il miglioramento della conoscenza, metodi e strumenti per reagire in risposta a fenomeni di precipitazione estremi.

 

Quali sono gli obiettivi

• Una struttura di monitoraggio basato su un sistema integrato di sensori tradizionali e nuove tecnologie.

• Un sistema di allerta precoce che aumenti la capacità di riconoscere con anticipo situazioni meteorologiche potenzialmente critiche.

• Un sistema capace di simulare in tempo di pace scenari possibili attraverso l’utilizzo di modelli idrologici, dati territoriali e modelli di vulnerabilità e consentire una pianificazione delle azioni utili alla gestione e mitigazione delle criticità rilevate.

• Uno strumento di supporto per la definizione di un protocollo di risposta agli impatti potenziali di eventi catastrofici sui territori a rischio.

 

Programma dell'evento (pdf450.68 KB)

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina