ARGOS - Gestione condivisa delle attività di pesca e acquacoltura sostenibili come leva per proteggere le risorse marine nel Mare Adriatico

Pagina informativa sul progetto strategico ARGOS, per una gestione condivisa e sostenibile di pesca ed acquacoltura in Adriatico.

Progetto ARGOS: azioni di collaborazione in Adriatico per la sostenibilità di pesca e acquacoltura

Il progetto strategico ARGOS è cofinanziato dal programma di cooperazione territoriale europea Interreg Italia-Croazia per una gestione sostenibile e condivisa di pesca e acquacoltura in Adriatico

ARGOS: gli obiettivi

Il progetto strategico ARGOS mira a promuovere e attuare un approccio integrato e condiviso per la protezione delle risorse marine e la salvaguardia della qualità dell’Adriatico, attraverso attività istituzionali e operative volte a ridurre gli impatti diretti ed indiretti della pesca e acquacoltura sull’ambiente.

Gli obiettivi principali includono la creazione di un quadro normativo comune e condiviso per la gestione della pesca e dell'acquacoltura, il collegamento in rete dei principali stakeholders per l’integrazione delle banche dati esistenti e la qualificazione dei dati disponibili a supporto delle attività di programmazione a livello locale e regionale, l’istituzione di un quadro di cooperazione transfrontaliera per le attività di formazione e istruzione degli operatori di settore.

Dati di progetto

Il progetto ARGOS ha avuto il suo inizio ufficiale il 1° aprile 2020 e durerà fino al 31 dicembre 2022. ARGOS è cofinanziato dal Programma Interreg Italia - Croazia ed è definito come un progetto di rilievo strategico, tale da coinvolgere molti partner chiave nell'area di interesse.
Il valore totale del progetto è di 5.725.155 euro. Si tratta di risorse messe in campo per l’85% da fondi dell'UE per 4.866.381 euro ed il restante 15% a carico dei cofinanziamenti nazionali di Italia e Croazia. Per la Regione Emilia-Romagna la quota finanziata è di 373.715,25 Euro a carico del fondo FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, oltre a 65.949,75 provenienti dal fondo di rotazione nazionale, per un totale di 439.665 euro.

I partner del progetto

Oltre alla Regione Emilia-Romagna, saranno coinvolti nel progetto la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia come Lead Partner, e come partner le Regioni Veneto, Marche, Molise, Puglia, il CNR-IRBIM (Centro nazionale delle Ricerche) e il Ministero delle Politiche Agricole, Risorse Forestali e Turismo (partner associato). Per la parte croata saranno inoltre coinvolti la Regione Istriana, la Contea Litoraneo Montana, la Contea di Zara, l’Agenzia di Sviluppo della Contea di Sebenico-Knin, RERA (Agenzia per lo Sviluppo della Contea di Spalato-Dalmazia), la Contea di Dubrovnik-Neretva, l’Istituto di Oceanografia e Pesca (IOF) di Spalato e il Ministero dell’Agricoltura di Croazia (partner associato)

Informazioni: 

Piergiorgio Vasi, project manager tel. 051/5276353 piergiorgio.vasi@regione.emilia-romagna.it 

Luca Chiodini, communication manager tel. 051/5274627 luca.chiodini@regione.emilia-romagna.it 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina